Sono tornata, ma ...




Niente è come tornare in un luogo rimasto immutato che ci fa capire quanto siamo cambiati.
(Nelson Mandela)

Secondo i progetti originari, oggi avrei dovuto ricominciare ad aggiornare il blog. Tuttavia, il rientro è stato più movimentato del previsto. In ufficio sono già partita in quarta e a casa sto ospitando la sorellina tredicenne del mio compagno, che è piuttosto autonoma ma dà un po’ di lavoro in più.

Oggi probabilmente non rientrerò al nido prima delle 22, quindi non mi sarà possibile pubblicare il post che avevo in programma. Ho già scritto la prima bozza, ma sono abituata a fare due stesure, una istintiva e l’altra razionale. Certo, potrei essere meno tignosa e pubblicare il mio articolo così com’è: chissà, magari vi piace… Però non me la sento. Quando le mie mani viaggiano da sole sulla tastiera me ne frego anche della grammatica, affogo le mie sensazioni in un mare di parole, che poi taglio perché inutili: non vorrei perdere la stima che ho conquistato in un anno di pubblicazioni costanti!

Vi chiedo dunque di pazientare ancora un paio di giorni. Appena il post sarà pronto lo pubblicherò, anche al di fuori delle scadenze fisse. Spero di farcela il prima possibile.
Nel frattempo, vi lascio con una bellissima immagine dell’isola di Ischia e vi dico che … MI SIETE MANCATI!

Sono proprio contenta di ritrovarvi! Quindi, visto che siamo una comunità (ciao, io sono Chiara e voglio uscire dal tunnel) raccontatemi qualcosa: dove siete stati di bello? E quanto avete scritto durante questo agosto rovente?

Per me è stata una vacanza dal profondo significato spirituale, come l’aforisma di apertura testimonia. Sono diversa, rispetto a due settimane fa, perché è cambiata la mia energia. Ho riscoperto dentro me l’amore per gli esseri umani e per le loro storie. Ho compreso il significato della mia scrittura e la direzione che intendo darle nei prossimi mesi. Ho scoperto che quando si assapora la libertà ciò che si è sempre accettato mostra tutta la propria natura di gabbia. Quindi, diventa necessario scappare…
Nel prossimo post, vi racconterò delle mie nuove consapevolezze, promesso!


Commenti

  1. Per quanto riguarda il "dove sono stato", sono stato sempre a lavorare in gelateria, specie nelle settimane intorno a ferragosto in cui ho vissuto qui, praticamente (e anche adesso sono al lavoro). E' per questo che al contrario di te, io ho accentuato ancor di più il mio odio per gli esseri umani (no, sto scherzando - forse :D ). Nonostante questo, non avendo più i blog da aggiornare con frenesia, essendo in pausa estiva, nei ritagli di tempo ho avuto molto più tempo da dedicare a cose non urgenti: ho impostato qualche racconto, ma soprattutto il romanzo ne ha beneficiato, ho superato ormai la metà e sono più ottimista di prima nel fatto che terminerò la prima stesura entro l'anno (che era il mio obiettivo quando ho cominciato, a marzo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io durante la prima settimana di ferie, trascorsa a Sanremo, ho un po' scritto. Per il resto, ho messo in pausa anche il romanzo e ciò mi ha senza dubbio giovato. Ora però è necessario riprendere il filo. :)

      Elimina
  2. Bentornata!
    Non mi dilungo a raccontare di me, perché so che hai già letto tutto sul blog. Mi piace l'energia con cui sei tornata. Io quest'anno, complici svariate congiunture, ho fatto più che altro il pieno di dubbi. Per certi versi sapevo che sarebbe andata così con un lavoro che chissà... Scrittura che chissà... Un po' di altre cosette che chissà... Anzi, temevo di deprimermi anche di più.
    Mi sa che verrò ad abbeverarmi al tuo blog come a una fonte di energia positiva.
    PS: ah, ho scritto un sacco, ma di questo parlerò domani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fonte di energia positiva io? Ne sei proprio sicura? ;)
      Scherzi a parte mi fa piacere che tu mi veda così. Il rientro non è stato soft e certe esigenze di cambiamento emergono, potenti come non mai. Lo scorso anno ho messo i semi, ora devo concretizzare. E non sarà facile, ma non mollo. :)

      Elimina
  3. Bentornata :)
    Anche io ho accennato della mia vacanza/scrittura sul blog. Devo dire che sono molto contento di quello che è stato, sia per la vacanza in sé che per quanto (e cosa) sia riuscito a scrivere. Sono contento per te: ti sento davvero carica e pronta al lancio! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho ancora recuperato tutti gli aggiornamenti degli altri blog, ma nei prossimi giorni leggerò anche le tue news!
      P.s. stamattina sono in ufficio: l'unico lancio che posso fare è dalla finestra! :D

      Elimina
  4. Rieccoti!
    Le mie vacanze in Sicilia sono state all'insegna della lettura prevalentemente in spiaggia, ma soltanto pochi minuti fa sono rientrata da un magnifico viaggio in Provenza programmato per fine agosto.
    (Sono tornata adesso...e sto rispondendo già al tuo post: e tu parli di mancanza!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto sei stata in Provenza? La conosco abbastanza bene essendo meta di gite scolastiche per gli studenti sanremesi. Una volta ero andata a vedere la guernica anche se non so se sia li fissa o fosse ospitata, in quanto mi intendo poco di arte. Era il 95 mi pare...

      Elimina
    2. Sono partita venerdì scorso in macchina e quando sono passata da San Remo ti ho pensato: ho anche detto a mio marito "facciamo un salto da Chiara Solerio?" (naturalmente lui sa chi sei e che cosa stiamo facendo insieme !) :)
      Bella, bellissima la Provenza!

      Elimina
    3. Mi sa che quando sei partita ero a Ischia, e quando sei tornata in ufficio!
      Comunque se passate di nuovo da qui siete i benvenuti! :)
      E anche io credo che farò presto una capatina a Roma...
      Un abbraccio!

      Elimina
  5. Bentornata. Io sono ancora "benrintronato" piuttosto che bentornato, e ho detto tutto ;-)

    RispondiElimina
  6. Bentornata, diciamo a metà :D avrai un botto di arretrati di post da leggere. Su quanto ho fatto è storia nota, un bacione Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ho letto il post di ieri ma devo recuperare quelli più vecchi. :) bacio

      Elimina
  7. Bentornata, e felice di sentire che le tue energie si sono rinnovate! "Ho compreso il significato della mia scrittura" > mica poco!!!

    RispondiElimina
  8. Bentornata, Chiara. Io sono stato a Torino, presidiando un ufficio deserto. Una pacchia come non ne vedevo da anni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea di una metropoli deserta mi ha sempre messo un po' di tristezza... :)

      Elimina
  9. Bentornata! Io ho fatto una finta pausa del blog, perché in realtà anche in questo mese totalizzerò i dieci post mensili abituali. In più ho aperto una pagina Pinterest con un indice per immagini del blog e ho cominciato il restauro dei post più antichi, per uniformare il più possibile grafica e formattazione a quella dei post attuali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi interessa il fatto che i tuoi aggiornamenti siano mensili e non settimanali, perché anche io stavo riflettendo su un'eventualità del genere, visto che due a settimana stanno diventando troppo impegnativi e uno mi sembra poco. Posso sapere - se non ti spiace - quale criterio usi? Potrebbe essere uno spunto per trovare nuove soluzioni, perché vorrei farne 6 al mese. :)

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Non seguo nessun criterio, Chiara. Quando un post è pronto lo pubblico. Alcuni post (per esempio quelli della blog novel) mi richiedono pochissimo tempo, altri tre o quattro giorni di lavoro.
      Ecco, per darti un'idea del mio non-metodo, la successione dei post mese per mese da gennaio a agosto: 11-8-11-10-12-10-15-10.

      Elimina
    4. Anche a me piacerebbe aggiornare come fai tu, ovvero in base alla mia disponibilità. I miei timori sono quello di essere troppo incostante e di perdere lettori fissi. Forse mi sono fatta condizionare da chi ribadisce l'importanza di avere scadenze immutabili... Fatto sta che - e lo ammetto con rammarico - la routine ultimamente mi ha un po' stressato. Rispetto a quando ho aperto il blog, sono cambiate un po' di cose nel mio ufficio e non dispongo più di tutta la libertà di cui godevo un tempo. Quindi dovrò correre ai ripari, almeno finché la situazione non evolverà di nuovo. :)

      Elimina
  10. Bentornata, Chiara! Per quanto riguarda le mie vacanze, ho fatto faville e scintille. Sono state nelle Fiandre, poi una settimana a casa a riposarmi, e poi sono ripartita per Berlino. Ho postato qualche fotografia su Facebook, così se hai voglia puoi dare un'occhiata là. Questa settimana ho affrontato Expo per il quale avevo il biglietto aperto.

    Scrivere? Se si eccettuano i post di settembre per il blog, non ho scritto una sola riga e ne sono stata ben contenta. Mi ero proprio ripromessa di staccare per un mese, però ho letto molto e ho fatto lavorare la fantasia comunque.

    Mi sento bene con me stessa e, nonostante le vacanze non proprio riposanti, carica di energia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho staccato dal romanzo per due settimane, e mi è mancato molto.
      Anche io ho lavorato con la fantasia, ma ho perso un po' il filo.
      Adesso è necessario riprendere in mano la situazione! :-D
      Anche io sono più stanca di prima, ma non sono per niente pentita: sono state le ferie più belle degli ultimi anni!

      Elimina
  11. Bentornata!
    Davvero hai riscoperto l'amore per gli esseri umani? Cosa c'è di diverso nel mio agosto rispetto al tuo? C’era più Nutella? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì...
      Mi piacciono le persone, mi piace ascoltare le loro storie, ma a volte mi faccio condizionare dalla mia inconscia necessità di proteggermi. Purtroppo la quotidianità mi fa dimenticare la mia natura socievole e mi rende un po' diffidente. è bello poter tornare a essere me stessa.... :)

      Elimina
  12. Awww, anche tu ci sei mancata!
    Innanzitutto bella foto, mi piace proprio. Io non sono ancora stata da nessuna parte (in realtà rifuggo le ferie nei periodi più gettonati, preferisco i periodi in cui non si trovano turisti in giro!). Sono contenta di sentirti dire che hai staccato un po' la spina, e che hai ritrovato fiducia e amore nel genere umano. E' sicuramente una cosa positiva!
    Per quanto riguarda la tua scrittura sono curiosa di sapere le novità, quindi aspetto con trepidazione il prossimo post.
    Io ho cercato di scrivere quanto più il caldo consentisse, anche se devo ammettere che molto spesso ho preferito sciogliermi lentamente con un gelato in mano piuttosto che surriscaldarmi davanti al pc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io preferirei prendere le ferie in altri periodi, però purtroppo non posso farlo perché sono vincolata alle esigenze del mio capo e devo andare in vacanza quando ci va lui. La cosa mi scoccia un po', perché da contratto io dovrei decidere metà delle mie ferie, l'azienda l'altra metà, ma non ho alcuna libertà di scelta. D'altro canto, dal momento che il mio lavoro è strettamente legato al suo, credo sia sensato fare così...

      Elimina
  13. Bentornata in ispirito, diciamo! Quest'anno con la famiglia abbiamo fatto un bel viaggio tra Germania, Belgio e Olanda. Tra quello e la pausa-rete, mi sento davvero bene. Agosto è andato tra la fine della prima stesura del mio ultimo YA e un fitto brainstorming sulla nuova storia, che però deve aspettare la revisione del romanzo precedente. Meglio, così ci lavoro ancora. Ci sentiamo presto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei molto prolifica ultimamente, un po' ti invidio: ho idee per tre romanzi, ma passeranno i secoli prima che finirò la stesura del primo...
      Leggendo il tuo commento mi è venuto in mente che ti ho promesso i titoli dei libri sui chakra: appena posso ti mando tutto, porta pazienza! :-)

      Elimina
    2. Molto prolifica? A me sembra di avere battuto un po' la fiacca nell'ultimo anno, ma non per questo sono scontenta. Non metterti fretta per quei titoli, perché intanto mi sono presa un libro divulgativo sull'argomento, come antipasto. ;)

      Elimina
    3. Di quale libro si tratta? Magari lo conosco! :)

      Elimina
    4. "The Chakra Handbook: From Basic Understanding to Practical Application", di tale... ehm... Shalila Sharamon. E auguri.

      Elimina
  14. Tu non c'eri ma io passavo tutti i giorni sotto le tue finestre, non si sa mai. Finalmente si riparte!

    RispondiElimina
  15. Bentornata! Io me ne sono stata nella mia casetta. Sono l'unica che non è ancora andata in vacanza, a quanto pare, ma dato che ne ho la possibilità andrò a settembre. Così pago meno e le città sono un po' meno affollate :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le città a settembre lo sono di più, secondo me.
      Ad agosto sono vuote, perché tutti al mare! :)
      In ogni caso, buone vacanze! :)

      Elimina
  16. Ciao Chiara, bentornata!
    VAcanze... a casa, buttare la sveglia e non alzarsi alle 6 è già bellissimo!!! Prendere la giornata con calma e flemma inglese, ancora meglio.
    Mi accontento!
    Ah, dimenticavo.. ho continuato a rompere le scatole sul web... :))) mai perso un giorno! Eh, no! il pomeriggio era mio personale e guai a chi me lo toccava!!! ahahahhaah

    QUI c'è un pensierino per te. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il pensierino! :)
      E hai ragione: poter dormire un po' di più è impagabile! :-D

      Elimina
  17. Bentornata :)
    Io purtroppo non sono riuscita a scrivere niente quest'estate :( di idee ne ho tante ma quando provo a sedermi le parole non vogliono proprio uscire...
    Ti auguro una buona serata :D

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Letture che ispirano - La trilogia del male di Roberto Costantini

Freedom writers - il valore della scrittura di getto

Con le mani nei capelli - manuali e guest-post

La descrizione fisica dei personaggi

Scrivere un romanzo - portare a termine la prima stesura

I miei anni '90

Scripta manent - Il viaggio invisibile delle parole

La voce del Jolly #1 - Davide Laura, dalla strada alla Scala

Il Jolly e la gassosa purpurea - la disinformazione

La volontà di essere un Jolly