Sondaggio: quali articoli vi piacciono maggiormente?


Ho deciso di fare una piccola indagine di "customer satisfaction" per i miei lettori, per capire quali sono gli argomenti maggiormente gettonati sul blog. Talvolta, infatti, mi sento domandare "perché non parli di...?" e mi rendo conto di quanto sia difficile accontentare tutti, soprattutto quando la tematica richiede una documentazione che non sempre ho il tempo di reperire.
Le vostre risposte mi aiuteranno a pianificare meglio gli argomenti da affrontare nei prossimi mesi, nonostante la mia incapacità di accettare imposizioni e forzature. L'ispirazione gioca sempre un ruolo fondamentale, ma se posso accontentarvi perché no?
Per rispondere, clickate una delle risposte che vedete in alto a destra. 
Se avete voglia, potete motivare la vostra risposta nei commenti a questo mini-post, approfondirla e suggerirmi qualche tematica che vi piacerebbe veder affrontata. Non garantisco che avrò tempi brevi, ma cercherò di accontentare tutti. Dopo tutto, io scrivo anche per voi.
Buona domenica a tutti. Ci si "vede" domani sera, con il consueto aggiornamento del lunedì!

Commenti

  1. Pur leggendo sempre cose interessanti, io preferisco quelle parti dei tuoi post (e di chiunque altro) che raccontino qualcosa di personale, magari per inserirlo poi in un tema più generale, ma non necessariamente. Per come la vedo io ogni blogger deve esprimere qualcosa di unico, se stesso. Trovo spesso gli stessi argomenti trattati da molti con leggerissime variazioni. Quando invece ci si mette in gioco personalmente allora diventa davvero un appunto a margine. Un appunto a margine a volte può essere anche una sola parola, due. Se no che appunto è?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi voti nel sondaggio a destra, per favore, così è più facile tenere il conto? ;)
      Comunque sono contenta che tu abbia motivato qui la tua risposta. Effettivamente, anche negli articoli tecnici cerco sempre di inserire qualcosa su me stessa. Se così non fosse, sarebbero freddi e asettici, quasi contro la mia natura socievole e aperta. Mi piace comunicare con gli altri e far comprendere chi sono.

      Elimina
    2. P.S. Scusa se non ho ancora risposto alla tua email. Lo farò quanto prima

      Elimina
  2. Non posso votare, perché per me dipende da come sono disposta e dallo specifico articolo. Anche a me però piace il misto personale-scrittura. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio! Anche nei post tecnici c'è sempre qualche nota biografica e qualche riferimento alla mia personale esperienza :)

      Elimina
  3. Si poteva esprimere solo una preferenza, quindi ho votato per il rapporto tra scrittura e società, ma anche i post che trattano di spiritualità mi interessano.

    Io non scrivo più, quindi i post tecnici mi interessano meno... e poi, diciamocelo... ne parlano tutti... Mettici del tuo!
    Quindi anche le esperienze personali vanno benissimo... ma ti consiglio di scrivere qualcosa che si possa leggere solo nel blog di Chiara Solerio e non in tutti i blog che trattano di scrittura ;) In molti post lo fai già, ti sto solo incoraggiando a continuare, esprimendo sempre di più la tua personalità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I post tecnici sono fondamentali perché:

      1) mi vengono richiesti da diversi lettori
      2) sono tematiche che le persone cercano su google
      3) sono utili a me, per consolidare quanto imparo di volta in volta nella stesura del mio romanzo. Essendo rimasta cinque anni senza scrivere ho bisogno di rispolverare un po' alcuni argomenti. Metterli nero su bianco è molto più utile che non studiarli su un manuale.

      Nessuno dei miei post più tecnici è però referenziale ed asettico: dopo aver introdotto l'argomento, faccio sempre riferimento alla mia esperienza, a come io metto in pratica certi principi. Questo è lo scopo principale del blog, ovvero raccontare ciò che io imparo di volta in volta nella stesura del mio romanzo, intraprendendo un processo di crescita insieme ai lettori.
      Sinceramente non penso che il mio blog si confonda nella massa. Cerco comunque di alternare gli argomenti, facendo in modo che ci sia un po' di tutto, ovviamente sempre in linea con il tema "scrittura". Mi è capitato di parlare di libri, di fare alcune riflessioni a carattere generale, di scrivere post su trama e personaggi, ma mai freddi ed impersonali, mai con un piglio da manuale. Ho sempre cercato di far sentire la mia energia in ogni articolo, e credo di esserci riuscita. :)

      Elimina
  4. Io ho votato per gli articoli che parlano delle tue esperienze sulla scrittura. Di articoli invece che parlano di tecnica, tralasciando i mauali veri e propri, ne è pieno il web.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, Salvatore. Spesso però anche i miei articoli "tecnici" fanno riferimento alle mie esperienze. Come evidenziavo prima, difficilmente sono puramente tecnici :)

      Elimina
  5. Ciao.
    Ho votato i post tecnici: più ne sappiamo e meglio è. E' vero che se ne trovano tanti in giro e sui manuali ma i tuoi potrebbero contenere punti di vista personali, quindi valore aggiunto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il punto di vista personale è sempre presente :)

      Elimina
  6. A dire la verità li avrei votati tutti... sono ingorda! Comunque ho scelto anch'io come Elisa il rapporto tra scrittura e società, perché mi piace molto il taglio che dai ai post di questo genere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, Cristina! :)
      Anche a me piacciono molto i post "scrittura-società" anche se a volte è difficile affrontarli in un modo che non li faccia apparire noiosi. Purtroppo non è un argomento molto user-friendly.

      Elimina
  7. Ho votato i post tecnici ma in realtà finora mi sono piaciuti tutti i tuoi post. Continua così :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a te! :)
      Credo che continuerò a fare un po' di "rotazione".

      Elimina
  8. Io ho appena votato per la terza opzione, con una forte indecisione tra quella e la quarta. Ma anche tutto il resto non è affatto male!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Letture che ispirano - La trilogia del male di Roberto Costantini

Freedom writers - il valore della scrittura di getto

Con le mani nei capelli - manuali e guest-post

La descrizione fisica dei personaggi

Scrivere un romanzo - portare a termine la prima stesura

I miei anni '90

La voce del Jolly #1 - Davide Laura, dalla strada alla Scala

Il Jolly e la gassosa purpurea - la disinformazione

La volontà di essere un Jolly

Scrittori a confronto - Massimiliano Riccardi e Sandra Faè